Loading...
Codici CER Inerti 2018-02-13T19:07:28+00:00

Gli inerti (cosiddette macerie o calcinacci) provenienti dalle opere civili quali ristrutturazione o demolizione di edifici (abitazione, scuole, uffici, negozi, ecc…) non possono essere gettati nei cassonetti comunali o essere dispersi in natura.

Se l’opera di demolizione è frutto del “fai da te”, cioè di un privato cittadino, allora gli inerti devono essere smaltiti nelle isole ecologiche, mentre se è stata un’impresa ad effettuare il lavoro, sarà proprio quest’ultima a dover provvedere alla smaltimento degli inerti in una discarica riconosciuta per legge come “discarica per inerti”. In questo modo il materiale viene prima frantumato, selezionato mediante processi meccanici (viene depurato da carta, metalli, vetro, plastica) e infine riutilizzato nuovamente nell’ambito edile, civile e geotecnico (stabilizzazione dei terreni) come “aggregato riciclato”, consentendo un notevole risparmio di risorse ed energia.

Di seguito sono rei disponibili i codici CER dei Rifiuti Inerti ammessi dall’impianto di REI Srl

Scarica il Modulo di Richiesta di conferimento rifiuti da trasmettere a REI srl

CER Descrizione
01 01 01 Rifiuti da estrazione di minerali metalliferi
01 01 02 Rifiuti da estrazione di minerali non metalliferi
01 03 06 Sterili diversi da quelli di cui alle voci 01 03 04 e 01 03 05
01 03 08 Polveri e residui affini diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07
01 03 09 Fanghi rossi derivanti dalla produzione di alluminia, diversi da quelli di cui alla voce 01 03 07
01 04 08 Scarti di ghiaia e pietrisco, diversi da quelli di cui alla voce 01 04 07
01 04 09 Scarti di sabbia e argilla
01 04 10 Polveri e residui affini, diversi da quelli di cui alla voce 01 04 07
01 04 12 Sterili ed altri residui del lavaggio e della pulitura di minerali, diversi da quelli di cui alle voci 01 04 07 e 01 04 11
01 04 13 Rifiuti prodotti dalla lavorazione della pietra, diversi da quelli di cui alla voce 01 04 07
01 05 04 Fanghi e rifiuti di perforazione di pozzi per acque dolci
03 01 01 Scarti di corteccia e sughero
03 01 05 Segatura, trucioli, residui di taglio, legno, pannelli di truciolare e piallacci diversi da quelli di cui alla voce 030104
03 03 01 Scarti di corteccia e legno
07 02 13 Rifiuti plastici
07 02 17 Rifiuti contenenti silicone diversi da quelli di cui alla voce 07 02 16
10 01 01 Ceneri pesanti, scorie e polveri di caldaia (tranne le polveri di caldaia di cui alla voce 10 01 04)
10 11 03 Scarti di materiali in fibra a base di vetro
10 11 12 Rifiuti di vetro diversi da quelli di cui alla voce 10 11 11
10 12 01 Scarti di mescole non sottoposte a trattamento termico
10 12 06 Stampi di scarto
10 12 08 Scarti di ceramica, mattoni, mattonelle e materiali da costruzione sottoposti a trattamento termico
10 12 12 Rifiuti delle operazioni di smaltatura diversi da quelli di cui alla voce 10 12 11
10 13 01 Scarti di mescole non sottoposte a trattamento termico
10 13 04 Rifiuti di calcinazione e di idratazione della calce
10 13 11 Rifiuti della produzione di materiali compositi a base di cemento, diversi d aquelli di cui alle voci 10 13 09 e 10 13 10
10 13 14 Rifiuti e fanghi di cemento
12 01 01 Limatura e trucioli di materiali ferrosi
12 01 03 limatura e trucioli di materiali non ferrosi
12 01 05 Limatura e trucioli di materiali plastici
12 01 17 Materiale abrasivo di scrato, diverso da quello di cui alla voce 12 01 16
16 01 19 Plastica
16 01 20 Vetro
16 11 02 Rivestimenti e materiali refrattari a base di carbone provenienti dalle lavorazioni metallurgiche, diversi da quelli di cui alla voce 16 11 01
16 11 04 Altri rivestimenti e materiali refrattari provenienti dalle lavorazioni metallurgiche, diversi da quelli di cui alla voce 16 11 03
16 11 06 Rivestimenti e materiali refrattari provenienti dalle lavorazioni non metallurgiche, diversi da quelli di cui alla voce 16 11 05
17 01 01 Cemento
17 01 02 Mattoni
17 01 03 Mattonelle e ceramiche
17 01 07 Miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, diverse da quelle di cui alla voce 17 01 06
17 02 01 Legno
17 02 02 Vetro
17 02 03 Plastica
17 03 02 Miscele bituminose diverse da di cui alla voce 17 03 01
17 04 01 Rame, bronzo, ottone
17 04 02 Alluminio
17 04 05 Ferro e acciaio
17 04 07 Metalli misti
17 04 11 Cavi, diversi da quelli  di cui alla voce 17 04 10
17 05 04 Terra e rocce, diverse da quelle di cui alla voce 17 05 03
17 05 06 Fanghi di dragaggio, diversi da quelli di cui alla voce 17 05 05
17 05 08 Pietrisco per massicciate ferroviarie, fiverso da quello di cui alla voce 17 05 07
17 06 04 Materiali isolanti diversi da quelli di cui alle voci 170601 e 170603
17 08 02 Materiali da costruzione a base di gesso diversi da quelli di cui alla voce 17 08 01
17 09 04 Rifiuti misti da costruzione e demolizione, diversi da quelli di cui alla voci 170901, 170902 e 170903
19 01 12 Ceneri pesanti e scorie, diverse da quelle di cui alla voce 190111
19 01 16 Polveri di caldaia, diverse da quelle di cui alla voce 19 01 15
19 04 01 Rifiuti vetrificati
19 10 01 Rifiuti di ferro e acciaio
19 10 02 Rifiuti di metalli non ferrosi
19 12 02 Matalli ferrosi
19 12 03 Matalli non ferrosi
19 12 04 Plastica e gomma
19 12 05 Vetro
19 12 07 Legno diverso da quello di cui alla voce 19 12 06
19 12 09 Minerali (ad esempio sabbia, rocce)
19 12 12 Altri rifiuti (compresi materiali misti) prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti, diversi da quelli di cui alla voce 191211
19 13 02 Rifiuti solidi prodotti dalle operazioni di bonifica dei terreni, diversi da quelli di cui alla voce 19 13 01
19 13 04 Fanghi prodotti dalle operazioni di bonifica dei terreni, diversi da quelli di cui alla voce 19 13 03
19 13 06 Fanghi prodotti dalle operazioni di risanamento delle acque di falda, diversi da quelli di cui alla voce 19 13 05
20 01 02 Vetro
20 01 38 Legno, diverso da quello di cui alla voce 20 01 37
20 01 39 Plastica
20 01 40 Metallo
20 01 41 Rifiuti prodotti dalla pulizia di camini e ciminiere
20 02 02 Terra e roccia
20 02 03 Altri rifiuti non biodegradabili